Uno sguardo al 2019. Motivazione e management

Cosa ci attende quest’anno? ManagerItalia lo ha chiesto ad alcuni esperti.

L’obiettivo? Capire quali sfide e tendenze caratterizzeranno il 2019. Un vademecum da leggere e condividere, su cui avviare una discussione.

In questo articolo viene pubblicato il punto di vista di Raffaele Tovazzi, filosofo esecutivo. Con lui parliamo di leadership, team building, gestire l’errore/osare e di out-of-the-box.

LEADERSHIP

Opportunità: il coinvolgimento di giovani e outsider, forze fresche e libere dal dogma del “si è sempre fatto così”. Se coinvolti e guidati possono diventare i game changer del mercato.

Minacce: qualsiasi innovazione si fonda sulla tradizione, in caso contrario il rischio è quello di fare della propria impresa “un gigante con i piedi d’argilla”.

TEAM BUILDING (come cambia il ruolo del manager)

Opportunità: chi saprà far coesistere individualità diverse, indirizzandole verso uno scopo comune, costruirà una squadra affiatata che vedrà nel raggiungimento degli obiettivi aziendali il veicolo per la propria affermazione personale.

Minacce: il manager, come il capitano di una nave, che non ha obiettivi chiari e la capacità di comunicarli con sicurezza ed efficacia al proprio team correrà il rischio di ammutinamenti professionali.

GESTIRE L’ERRORE/OSARE

Opportunità: ogni manager deve essere in grado di pensare e agire velocemente. Questa attitudine, che espone anche all’errore, permette di scoprire terreni inesplorati e nuovi “Eldorado” di mercato.

Minacce: la minaccia principale deriva da due estremi: pensare senza agire e agire senza pensare. Queste attitudini del manager possono portare alla veloce estromissione dal mercato.

OUT-OF-THE-BOX

Opportunità: viviamo in tempi di profondo cambiamento e non esiste letteratura o tutorial che possa dare regole certe per il successo. Questa letteratura può essere però scritta da coloro che pensano e agiscono in modo diverso. Questi pionieri saranno i creatori dei paradigmi di domani.

Minacce: out-of-the-box non significa necessariamente out-of-your-market. Chi non avrà ben chiaro il proprio posizionamento di mercato, scordando di focalizzarsi sui bisogni dei propri clienti, sarà vittima del proprio stesso desiderio di innovazione.

Leggi l’articolo su ManagerItalia.it:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.