Outdoor Training: breve definizione

/ / Articoli team building

OUTDOOR TRAINING

L’Outdoor Training è una metodologia di formazione innovativa centrata sul lavoro all’aperto individuale e di gruppo, con il coinvolgimento dei partecipanti sul piano fisico, cognitivo ed emozionale; si fonda sul presupposto che la modalità più efficace per apprendere praticamente e stabilmente nuovi comportamenti sia quella di sperimentarli in modo concreto.

La metodologia Outdoor Training si basa su un tipo di apprendimento che nasce dall’esperienza e che si sviluppa tramite la creazione di situazioni metaforiche; l’aspetto ludico di queste attività garantisce la spontaneità e la rimozione delle difese razionali, in modo tale da facilitare il raggiungimento di una maggiore consapevolezza di comportamenti e atteggiamenti di cui i partecipanti sono generalmente inconsapevoli.

L’Outdoor Training si caratterizza dunque per il fatto di creare, in un ambiente protetto, delle situazioni che rappresentino delle metafore di comportamenti organizzativi e rientra nel panorama più ampio delle metodologie di team building.

Questa metodologia facilita la costruzione di reti relazionali stabili in grado di mantenere elevato nel tempo l’apprendimento del gruppo e la capacità di mettere in atto quanto appreso come traguardo, sia degli obiettivi organizzativi che di sviluppo individuale.

Il modello più efficace di outdoor training è il modello PA (Project Adventure) riadattato alle specificità della cultura organizzativo-aziendale e dei partecipanti, dove la componente emozionale offre un supporto importantissimo, fondamentale per “saldare” principi e concetti nella memoria a lungo termine.

L’Outdoor Training non va confuso con l’Incentive, il limite tra queste due attività all’aperto non è affatto ben definite, tuttavia, per sintetizzare la sostanziale differenza, si può affermare di fatto che, mentre nell’Outdoor Training sono presenti delle fasi ben specifiche che riguardano la formazione: Briefing, Action Learning, Debriefing, nell’incentive si punta maggiormente alla socializzazione e all’intrattenimento.

 

Tratto da Lagazzettadilucca.it

TORNA SU