Team building aziendale

GUIDA ALLE TECNICHE DI TEAM BUILDING

Team building significa letteralmente “costruzione della squadra”. Negli ambienti di lavoro ci si riferisce al team building come a quell’insieme di tecniche per riuscire a creare o rinforzare lo spirito di squadra, creando un gruppo efficiente e che riesca a dare il meglio in ogni condizione. Il senso di appartenenza ad un gruppo è un sentimento che si ottiene quando si riescono a visualizzare chiaramente degli obiettivi comuni e a farne il proprio scopo: in un gruppo di lavoro solido ognuno contribuisce al successo dell’azienda, con una visione ampia del proprio singolo ruolo e delle proprie potenzialità in sinergia con quelle degli altri. Per ottenere i risultati ottimali bisogna che una guida istruisca il gruppo, definendo il tipo di team che si vuole costruire e gli obiettivi da raggiungere.

Scopri come fare:

Per ottenere un buon team che lavori bene vanno seguite alcune istruzioni. Gli attori coinvolti sono l’azienda, il leader e il team. Innanzitutto, bisogna che ci sia una leadership che sappia comunicare chiaramente al team cosa si vuole ottenere, e che si assicuri che ogni membro capisca i motivi per cui il team viene costruito: aumento della produttività, aumento dell’autostima, miglioramento dell’ambiente di lavoro, diminuzione del carico di lavoro (almeno percepito) e dello stress, ottimizzazione delle risorse. L’azienda deve far capire al team che intende valorizzare il lavoro di ognuno perché ha fiducia nella capacità dei singoli e dell’intero team.

Ogni membro del team deve essere messo in grado di definirsi come un importante elemento per il successo dell’azienda, deve poter dire “Io sono utile perché so fare queste cose che portano questi risultati”. Per ottenere questo risultato bisogna intensificare le interazioni fra i membri e renderle efficaci nei risultati e preziose dal punto di vista del piacere personale di lavorare con gli altri. Per ottenere questo risultato bisogna attuare strategie di costruzione e diffusione della cultura del team.

Coinvolgimento: va inteso sia nel senso di intensa partecipazione intellettuale a tutti gli aspetti del lavoro in team sia nel senso di impegno pratico  I membri del team sentono gli obbiettivi del team come propri, li ritengono importanti e riconoscono di trarne benefici? Si sentono valorizzati per il loro impegno e si aspettano un miglioramento personale concomitante con la crescita professionale? Sentono il team come un luogo di opportunità?

Per ottenere un team maturo ed efficiente esistono diverse tecniche che aiutano lo sviluppo di diverse abilità del team. Esistono gli esercizi sulla fiducia (come le prove di salvataggio, dal lasciarsi cadere all’indietro mentre il collega ci afferra al volo, alle missioni di recupero dispersi molto strutturate e organizzate all’aperto), i giochi di ruolo, anche questi spaziano da interazioni gestibili in ufficio in cui si “gioca” ad essere qualcun altro, sempre con la supervisione del leader, a interpretazioni più complesse come la soluzione di un finto delitto. La cooperazione e la competizione vengono sperimentate in attività varie, e le più spettacolari si svolgono all’aperto, dalla partita a soft air, all’esperienza del rafting, al semplice tiro alla fune. Anche i premi sono importanti: portare il team in gita, che sia una giornata in barca o un weekend in una fattoria, il team che condivide esperienze piacevoli extralavorative rinsalda i legami interni e riversa nuove energie sul lavoro. Per le attività di team building ci si affida solitamente ad un agenzia esterna specializzata e certificata che gestisca sia la logistica che lo svolgimento delle attività indoor e outdoor.

 

Tratto da lavoroefinanza.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.